Un (altro) maledetto imbroglio

 

Il Capo dello Stato Giorgio Napolina ieri ha sottolineato:

 "Bilancio aggravato da sprezzo delle regole".

Ricordate?

.

.

La petroliera Exxon Valdez incagliatasi in Alaska, e che spezzandosi disperse in mare oltre 38 milioni di litri di petrolio? I danni ambientali che ne conseguirono costrinsero il governo degli Stati Uniti a rivedere i requisiti di sicurezza delle petroliere e ad assegnare i costi delle operazioni di pulizia della costa alle compagnie petrolifere.

Nel 2008,La Corte ha imposto a Total e RINA (la società navale italiana che fece il collaudo!) una multa ecc ………"da versare a diverse parti civili danneggiate dal disastro."

La sentenza è giunta a seguito della perizia di un gruppo di esperti sul relitto che ha rilevato "…….. inoltre i registri risultavano falsificati riportando lavori di manutenzione e riparazione che non erano in realtà mai stati eseguiti.  Ne deriva che la violenza della tempesta è solo una delle concause del disastro: incuria, avidità e stupidità hanno fatto il resto."

.

Come dire? Tutto il mondo è paese? E nel nostro Paese pagherà, materialmente (il dolore non ha prezzo), davvero qualcuno? e la seconda domanda QUANDO?

.

,

Annunci

15 thoughts on “Un (altro) maledetto imbroglio

  1. anonimo ha detto:

    Nel disastro del Vajont (63) alla fine dopo anni di inchieste e processi duemila persone non hanno avuto una vera giustizia….. a parte due suicidi di persone responsabili…
    forse le uniche che avevano una coscienza e nemmeno le più coinvolte…..
    Soldi ne sono arrivati molti (pubblici e di persone di buona volontà) ma chi doveva pagare non l’ha mai fatto…..la società che possedeva la diga l’aveva appena venduta all’Enel
    Così andavano le cose in Italia….

    Non commento poi gli sciacalli….non solo quelli nelle case, ma soprattutto a livelli molto più alti che corrono sopra le persone….la specie peggiore incrocio tra sciacalli e iene…gli sciacalli ridens….

    MarcodalNE

  2. romanticaperla ha detto:

    Scusa sto dormendo,annulla il mio commento x corteia.Grazie
    vany

  3. KatherineM ha detto:

    ho seri dubbi sul fatto che qualcuno paghi….e poi c’è sempre l’indulto no? 😦

  4. Masso57 ha detto:

    Leggevo ieri che per “frode edilizia” in Giappone ti fai minimo vent’anni di carcere e l’espulsione (ovvia) dall’albo dei costruttori, oltre al sequestro di tutti i beni. Da noi si fanno i condoni edilizi: aggiungo altro?

    maxreducedaitremilasiepianchestamani

  5. anonimo ha detto:

    Italia, italietta.
    Politici che cambiano la legge a processo avviato per salvare gli industriali che hanno avvellenato i fiumi e l’aria… è come voler giustizia da uno sceriffo che compie rapine. La colpa non è mai di nessuno.

    -Ombra-

  6. xxxmarcoxxx ha detto:

    Tu sai che siamo stati all’Aquila per portare ben 5 camion di beni di prima necessità.
    Il clima che si respira NON è quello trionfale e tutto sommato positivo e fiducioso che i media strombazzano.
    La persone hanno paura e non si fidano affatto e molti ma proprio molti dichiarano che i morti conosciuti sono quelli riconosciuti ma ve ne sono ancora tanti sotto le macerie.
    La protezione civile si da un gran da fare ma con un piglio un po’ da far west jeep e grandi polveroni per le stradelline, una sorta di bonario protagoniscmo.
    Meglio lascio perdere ma da persona “informata sui fatti” ho qualche resistenza.

    marcotrapioggiaesolemal’estate?

  7. avante ha detto:

    tu e giorgio siete troppo pignoli, mica possiamo pretendere una figliata di Bernini e Beccaria in ogni comune d’Italia?

    aaaspettaesperaperlaleggedeigrandinumerirampolliagogo

  8. romanticaperla ha detto:

    Io posso solo dirti che non bisogna mai perdere le speranze.
    🙂

    E il vecchio diceva, guardando lontano:
    “Immagina questo coperto di grano,
    immagina i frutti e immagina i fiori
    e pensa alle voci e pensa ai colori

    e in questa pianura, fin dove si perde,
    crescevano gli alberi e tutto era verde,
    cadeva la pioggia, segnavano i soli
    il ritmo dell’ uomo e delle stagioni…”

    Il bimbo ristette, lo sguardo era triste,
    e gli occhi guardavano cose mai viste
    e poi disse al vecchio con voce sognante:
    “Mi piaccion le fiabe, raccontane altre!”

    *F. Guccini*

    Un abbraccio
    vany

  9. anonimo ha detto:

    Vany dolcezz-ina

    il finale è disarmante perchè il bambino è refrattario al ‘sogno’ e
    chiede, infatti, gli vengano raccontate altre favole: fa-vo-le!

    sheratemporribilissimopensiamolassu’contristezzapprensione

  10. anonimo ha detto:

    AAA
    rampolli a gogo? nn capisco, sarà il clima plumbeo che dà sul cupo.
    sheramoriredormiresognarenoncredoproprio:=(

  11. anonimo ha detto:

    opssssssssssss

    non vedo il mio loghino, quella bocca rossarossa ..ri-passo dunque e

    sheradoporavadoxunleggeromakeup

  12. Rudiae ha detto:

    Intanto pare abbiano attivato una commissione anti mafia che sovraintenderà con occhio vigile sulle gare di appalto… sperando che non si tratti di gare al ribasso (invenzione tutta italiana?! mah!?) e sperando di non dove attivare una commissione che sorvegli la commissione.
    Il dolore non ha prezzo, hai ragione… ma prima o poi bisogna che qualcuno cominci a pagare e che ciò serva almeno da deterrente per chi in futuro venisse colto dall’amletico dubbio “delinquo o non delinquo”! …e non credo che bisogna essere tutti figli di Bernini per essere ottimi e onesti architetti o ingegneri o di Beccaria per applicare le giuste sanzioni (giusto per darti la mia personale interpretazione dell’Avantè pensiero! ;-))
    BaciSperanzosi

  13. anonimo ha detto:

    ru’ru’

    riemersa? metti il golfettino che mi ti raffreddi dinuovo :=)

    AAAvevo volutamente sorvolato il provocatorio AAAvantè pensiero.
    La rettitudine parte dal basso, è cultura (dovrebbe esserlo) succhiata con il prima latte, applicata passo dopo passo.
    Dici ‘speriamo’? ‘siamo fiduciosi’?

    Sono molto dubbiosa ma nn desidero altro che il mio dubbio mi ritorni come un grosso pugno in faccia rivelando un’impresta onestà e senso di responsabilità da parte di tuttitutti.

    sheracheoggiriprendelapalestrina

  14. anonimo ha detto:

    ancora senza AAAvantar..perdooono

    shersanzarossettoincurantedellimmaginesciattosa

  15. Soulboarder ha detto:

    La speranza è che almeno i prossimi lavori siano fatti bene. Ad ogni modo molto dipende da dove si è costruito. Ci sono case che hanno retto e altre che si sono sbriciolate, vedrai, non solamente (o non necessariamente) perché fatte male ma a anche perché sotto avevano o meno un terreno “amplificante” o “attenuante”. C’è ancora troppa emotività perché ai geologi sia permesso di parlar di questi (importanti) particolari. Aloha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...