L'omologazione della bontà

 In un contesto asettico e bianco che in questi giorni mi circonda e scandisce i miei ritmi, la televisone del sabato sera mi rimanda l’immagine del ‘mio’ sindaco Gianni Alemanno che recita, con voce SUAdente,  lo sguardo perduto nel vuoto del profeta, l’Alemanno va pensiero che spazia in un cielo sereno di  buone intenzioni, di valori che oggi non sono più né di destra né di sinistra. Parla di bene comune, di onestà intellettuale, e invita a restituire alla Storia una verità non più solo parziale (di sx, per capirci), a riconoscere e onorare il diverso valore delle idee che misero gli uni contro gli altri e generò atrocità e caduti ‘bipartisan’. Di fatto esorta  (e non è il solo) a sdoganare un mondo improbabile di uomini ‘diversamente giusti’.

Questo mi ha ricollegato a un intervento sull’Unità (che avevo conservato – un vizio che ho preso da mia madre, ritagliare e conservare, piluccando qua e là sulla carta stampata -) di Bruno Gravagnuolo che radiografava il sorgere e l’affermarsi di un nuovo, preoccupante,  clima buonista che diventa sempre più prassi comune

“…in questa Italia di destra che rifiuta l’antifascismo, si fa drammatico il rischio  di una memoria (bipartisan) liofilizzata e cordiale… mentre invece servirebbe  riconoscere e dare voce alle “nostre” vittime di ieri ed  esplicitare una lotta contro questa omologazione cordiale delle memorie, delle convenienze politiche che stemperano il tragico in diplomazia dei sentimenti.

Diplomazia dei sentimenti e dunque tutti felici e contenti?l

Annunci

24 thoughts on “L'omologazione della bontà

  1. Simonedejenet ha detto:

    A me sembra che siamo tutti infelici e scontenti. Che ci si debba fare la politica del futuro su una guerra di 60 anni fa, quando nessuno dei protagonisti c’era, è sconcertante.

  2. anonimo ha detto:

    Entropia politica…..gli estremi si sfumano e tutto diventa DC

    Ciao!

    Marcodall’estremoNE

  3. sherazade2005 ha detto:

    da La Repubblica online di oggi:

    Nell’armadietto dell’aula dove si riuniscono i giovani di destra della facoltà di Scienze Politiche di Roma 3 sono state trovate spranghe e catene. La scoperta è stata fatta questa mattina da studenti e personale dell’istituto. Nell’armadietto c’erano anche volantini inneggianti alle associazioni ‘Foro753’, ‘Azione Universitaria’, ‘Il Manifesto di Verona’.

    sheraditemiunpo’voi

  4. Stefano1060 ha detto:

    Il buonismo impazza e tutto ciò non mi piace per nulla. La foto un pò di più ;-))

  5. avante ha detto:

    L’attacco in politica è un’arte che spesso determina una carriera , questa per non scadere ha bisogno di una manutenzione continua . Alemanno ora quasi cinquantenne, è sindaco , è il tuo sindaco è belloccio, fa un discreto sangue per il passato avventuroso, le arrampicate sociali ,le botte che dava e prendeva e per i tira e molla da purosangue latino colla figlia di Rauti.Ora, che anche abbia ricorso senza fare gli esami in TV, al palliativo della capanna primitiva, dove ci si toglie come un insetto durante la muta, le divise indossate e i costumi che si è messo sulle spalle e si spoglia delle proprie umiliazioni in un non luogo dove tutto è ridotto all’essenziale e dove spera di tornare- anche se non è da lì che si viene, è un fatto. Ma che il buon gravagnuolo il più delle volte legge le cose con un occhio come se la politica o l’intendimento delle persone si fosse fermata ad Eboli mi sa di bufala coscienzale moderna, anzi post moderna.

    shery quel bel culo uhm…… messo alla fine è un inno al vade retro alla bontà?

    bonne nuitaaa

  6. Rudiae ha detto:

    mi soffermo sul bel “vizio” ereditato… quello di ritagliare e conservare carta stampata.
    Immagino un enorme collage fatto dei ritagli della tua mamma e dei tuoi che da partendo da un lato di casa tappezza tutti i muri chiudendosi ad anello. La nostra storia!
    Alemanno belloccio?!… ammazza che gusti Avantè! 😀

    baciDISeraStanchissimaaaaaaaa

  7. anonimo ha detto:

    Si tratta di destra e di sinistra annaquata? Esistono, se mai sono esistiti, i confini tra destra e sinistra? Da sessanttottino (quindi vicino ai tuoi 104) ricordo le lotte all’università degli idioti (me compreso) di entrambi gli schieramenti che ci bastonavamo di santa ragione. Ha avuto senso? L’ordine è utile sia a destra che a sinistra.
    Perfino Cofferati volendo mettere ordine nella sua città è additato come uomo di destra.
    Si vede che non è facile governare (leggi comandare) se lo si fà con responsabilità
    E poi rispetto per il passato con i necessari distinguo
    Demo
    ps: ottimo blog

  8. sherazade2005 ha detto:

    Bene la risposta è sia per
    Stefano che
    Rasacambrrrr ops Avante’

    i culi mettoni tutti d’accordo.
    Il mio richiamo cmq era all’antica offesa:
    “Hai (ha) la faccia come il culo”
    ove oggi – appunto – liftati e tonici
    alla luce della luna o in piena sole non si distingue l’uno dall’altro in un’osmosi ridanci/ana(ano?).

    sheralsolemavistadifronte

  9. sherazade2005 ha detto:

    rururu’

    un vizio ma al di la dello spazio che occupa molto utile a mio avviso.

    Quanto alla ‘piacioneria’ di Alèmagno
    potrebbe essere anche bello come il mio benicio ma oltre a fare quel che un uomo “ha da fà” negli inter-mezzi io ho bisogno di parlare e davvero esaurito l’argomento metereologico che ci fai con una fasciberlusconista
    nel letto, sul divano o sul sellino della moto :=))
    Non so se mi (s)piego.

    sherapensacheavantèpopolosiaunabuonasoluzione

  10. sherazade2005 ha detto:

    Demo? Eddai ci dici chi sei?
    Bene il sessantotto è stato un momento storico di grande rilevanza che ha determinato (e poi se ne potrebbe discutere – e se ne discute ancora ) grandi mutamenti culturali e politci e non credo che gli studenti fossero da definirsi degli ‘idioti’ anche se credo tu lo dica con un po’ di nostalgia.
    I confini esistono eccome e se non sono definiti dalla forza delle legnate date e ricevute sono riconoscibili nell’approcio umano e politico che la destra e la sinistra danno – più che mai oggi – ai bisogni della società, alle ìregole’ che una società si deve dare anche in termini di durezza.
    Per capirci la soluzione non sono le ronde padane ma maggiore fiducia e impegno delle ‘ferze dell’ordine’ preposte.
    Mi fa piacere questo tuo intervento e spero che se i nostri anni ce lo consentiranno potremo ritrovarci qui o sul tuo spazio quando vorrai.

    Sheralsolemaincompagnia

  11. sherazade2005 ha detto:

    ps

    Cofferati (e Dominici) avevano assolutamente ragione solo che hanno affrontato male il problema iniziando ad esercitarla dai più deboli.

  12. xxxmarcoxxx ha detto:

    il ‘culo’ come metafora di ribalta, di personalismi che poco hanno a che fare con l’onestà intellettuale.

    La mia militanza (a sx) è stata breve perchè più veloci degli eurostar ho visto passarmi sotto il naso tre partiti.
    Destra e sinistra, dici giusto tu stanno nell’approcio diverso alle cose.
    Bel sole vero?
    marcomotociclettatuttacromataxxx

  13. anonimo ha detto:

    dov’è la mela marcia ?mica ho capito i confini o da che parte pende il pendolo. Perchè alla domanda” Se potessi scegliere rifaresti nuovamente la tua vita ?”tutti a sopraciglio alzato senza nessun dubbio rispondono si. qualcosa vorrà pur dire.Passi questa generazioni saà ricordata come macerie di matti.

    l’aaavantèpopolochilocanta? tu. se così fosse marzo è il mese propizio per sedersi e ascoltare ;>

  14. sherazade2005 ha detto:

    E’ sul “tutti” che avrei i miei dubbi.Poi, per carità, quei tutti relativi si tengano bene aggrappati alle loro certezze.
    Io sono tra quelli/e che non ha paura a chiedere scusa o mettersi (purtroppo) quasi sempre in discussione magari per ritornare al punto di partenza :=)

    Purtroppo la Storia non si costruisce sui ‘se’ e tuttavia è solo dal passato che si puo’ (ri)costruire le basi per il futuro.

    sheryntonerebbeanchel?internazionale

    ps sommaMENTE gradirei commenti firmati, grazie

  15. sherazade2005 ha detto:

    Marcu’

    a chi lo dici! con la differenza di avere incamerato gli ultimi 15 anni del PCI :=))

    sheramotociclettaètuasedicisì

  16. anonimo ha detto:

    Le ronde fanno parte della politica degli annunci: non hanno senso e, sono sicuro, dello stesso avviso sono coloro che oggi le indicano come “soluzione” del problema; forse perchè non altro da offrire.
    Ti leggo e condivido spesso quello che dici: belle foto.
    Demo

  17. avante ha detto:

    l’aaanonimo ero io comunque per la tua nostalgia chiacchierina accetta il mio dono

    aaaspettandoilcantodellefarfalle

  18. romanticaperla ha detto:

    No comment.troppo difficile.
    un saluto vany

  19. KatherineM ha detto:

    se ne vedono ben pochi di felici e contenti, ultimamente…e se ne vedranno sempre meno!
    Buona notte!

  20. Rudiae ha detto:

    Utilissimo il tuo “vizio” Shera cara! E io prospettavo appunto una soluzione salvaspazio! 😉 Carta da parati stile decuopage… pareti di articoli ordinati per data o per argomento. stampa VIVA, archivio “non archiviato”, storia che occupa spazi tangibili. E per non sciupare gli originali basterebbe fare le fotocopie! 😛
    baciIngegnosi

  21. sherazade2005 ha detto:

    AAA(more)
    perdona questamancanza di presenza da parte di una vecchierella un po’ debilitata ma anche – recentemente – poco avvezza a co(tante)poche occasioni di incontro.

    Accetto il colbacco se a norma di motociclista.

    sheracrisaliderinseccolitafuoritempomax

  22. sherazade2005 ha detto:

    Vany

    cerchero’ per te qualcosa di leggiadro anche se in questi tempi un po’ bui il mio umore e le mie idee non lo sono.

    sherabacieabbracci

  23. sherazade2005 ha detto:

    ru’

    devo giusto pensare a ripulire la mia stanza, forse risparmiero?

    sheranelfreddodioggiedeiproxgiorni

  24. sherazade2005 ha detto:

    ROMA – Gli studenti dell’Onda sono dei
    “guerriglieri e verranno trattati come guerriglieri”.
    Lo ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta, al termine di una conferenza stampa a Palazzo Chigi tenuta insieme alla collega della scuola, Mariastella Gelmini.

    Con la mecelleria alla Diaz si sono solo esercitati?

    sheramachevergogna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...