A la guerre comme à la guerre

 

Pubblicità progresso

.

La cintura di castità appare per la prima volta nel XIV secolo in Italia. Utilizzata per proteggere dalle frequenti violenze, si rivelò uno strumento efficacissimo anche per coloro che temevano il tradimento delle “proprie” donne.

 

Ma poichè, gira che ti rigira, la colpa – ieri come oggi – è inevitabilmente nostra, streghe, puttane, possedute dal Demonio, mi soffermo su una vera e propria invettiva contro le donne dello scrittore mediovale Goffredo di Vendôme  che definirei ‘ammirevole’: “Maledetto sia questo sesso in cui non vi è né timore, né bontà, né amicizia e di cui bisogna diffidare più quando è amato di quando è odiato”.

 

.

 cuore.

Senza se e senza ma: CONTRO LO STUPRO:

Cintura castità donna  Cod: C/C.03
OFFERTA fino al 31/07/2007
€ 85,00+ IVA
invece di € 113,88
Interamente realizzata in ferro brunito lavorato a mano.
DIMENSIONI
30 x 35 x 29 cm
PESO 530 gr

Annunci

42 thoughts on “A la guerre comme à la guerre

  1. Stefano1060 ha detto:

    Chissà cosa hanno fatto le donne a questo Goffredo per arrivare a ciò. Purtroppo il mondo è pieno di str…. oggi come allora. Un bacio solidale.

  2. Simonedejenet ha detto:

    Il peggior crimine del mondo, peggio dell’omicidio. E di tutto si parla, tranne che bisogna rispettare l’altro, sempre.

  3. romanticaperla ha detto:

    L’istinto animale incontrollabile.

    Passano gli anni,ma le cose non cambiano.

    Purtroppo.
    ciao vany

  4. romanticaperla ha detto:

    🙂 vany

  5. Medicineman ha detto:

    una cosa che non capisco è perchè non si voglia applicare una bella terapia farmacologica che abbatta il livello di testosterone a chi ce l’ha troppo alto. Cosa c’è di scorretto a curare un malato? Ah, sto parlando della cosiddetta castrazione chimica.

  6. sherazade2005 ha detto:

    med
    mi verrebbe da dirti che l’espeerto sei tu ma invece prendo la tua per una battuta.
    Sinceramente vorrei credere fino all’ultimo nella ‘legalità’ concreta, in quell’utopia della certezza della pena.
    Bisogna stare attenti, perchè poi vanno bene anche le ronde ‘fai da te’ e, insomma, davvero io mi sentirei molto ma molto più insicura di adesso.

    sherassaitimorosa:nell’immediatoilbaratro

    Discutevo

  7. sherazade2005 ha detto:

    Romantica
    a te che sei una piccolina tra noi vorrei dare una piccola sicurezza.
    I tuoi coetanei maschi, ce ne sono molti, la maggioranza silenziosa sono molto cambiati e in meglio.
    Sono sicuramente padri partecipi e compagni premurosi.
    L’amore poi portas spesso altrove ma è un’altra storia.

    sherabuonasettimanaconabbracci

  8. sherazade2005 ha detto:

    simone
    il rispetto, soprattutto il rispetto delle regole.

    Stef
    chi lo puo’ dire? solo un misogino?

    shernonsaoppurenonsièdocumentatatroppo

  9. Soulboarder ha detto:

    Spero che la soluzione non sia questa e che non faccia parte del pacchetto sicurezza! Scherzi a parte mi pare che anche uno stupro sia troppo e in questo periodo se ne sentono tanti. E poi ci sono troppe scappatoie legali per i colpevoli. Troppe decisamente! Aloha

  10. anonimo ha detto:

    si sono marcella/ caravaggio oppure zenzero buon inizio di settimana

  11. anonimo ha detto:

    ma esiste la cintura di castità per gli uomini?

    Ciao!!

    MArcodalNE

  12. kinglear ha detto:

    Be’, per me fa’ pure: mettiti la cintura di castità se trovi che sia una soluzione opportuna. 🙂

    Ma quando vuoi passa da me, c’è un presente che t’aspetta. ^__^

    Beppe

  13. sherazade2005 ha detto:

    marcodelNEsperoassolato

    esiste la cintura anche maschile asp..vado a ritrovarla è molto buffa con una specie di ditino/ditone? che dovrebbe racchiudere ‘lui’ ma non chidermi come, anzi se ci capisce qualcosa qualcuno me lo spieghi :=)

    sheryncontrataqualcheostacolotecnico

  14. sherazade2005 ha detto:

    mr. Soul

    troppe scappatoie.
    ora io non credo, onestamente che la soluzione sia la cintura di castità o le ronde (di cattiva memoria).
    Insisto, certezza delle pene.
    Un tessuto sociale coeso, espulsione seria per chi delinque.
    Ma soprattutto non farci prendere dalle facili divisioni tra buoni e cattivi.

    hsrbuonissimasettimanadisole..forse

  15. DreamLady ha detto:

    “Insisto, certezza delle pene.
    Un tessuto sociale coeso, espulsione seria per chi delinque.
    Ma soprattutto non farci prendere dalle facili divisioni tra buoni e cattivi.”

    e aggiungiamoci anche, che credo sia giunto il momento di smetterla con questo seminare paura verso gli immigrati, parità di trattamento penale (perchè anche gli italiani STUPRANO) e, soprattutto, quel far passare la donna come ‘colpevole’ di non aver detto troppi no…

  16. kinglear ha detto:

    Le ronde sono una *** porcheria ***.
    Adesso ci mancavano sol più i cowboy italiani a far finta di portare l’ordine e la giustizia nel paese.
    Le ronde, di qualsiasi natura, mi fanno paura: quando si formano è segno inequivocabile che un paese sta è sulla dirittura d’arrivo per una *** tirannia dichiarata di stampo nazifascista ***. In un primo momento la Chiesa si era opposta. Adesso è con il Berluska. Vedrai che i fascistelli verranno fuori tutti come i topi: con la scusa di vigilare le strade, vedrai quanti bei cazzo di fascisti verranno alla luce del sole.

    Non è così che si tiene l’ordine.
    L’ordine si tiene offrendo a tutti le stesse possibilità di sopravvivenza.
    Piuttosto che buttare giù i campi dei nomadi, che si pensi invece a dare a queste persone una sistemazione decente; che si pensi a istruirli sulle leggi italiane; che si pensi ad alfabetizzarli se ne hanno bisogno; che si pensi a integrarli.

    Poi le mele marce ci sono sia tra i nomadi sia tra gli italiani: e alle mele marce serve solo una cosa, un bel calcio nei coglioni e pene severe, molto più severe delle attuali. Chi commette reati sessuali dovrebbe finire in galera senza sconti per 10, 20 anni, e se recidivo l’ergastolo. Perché stuprare una persona significa rovinarla. La pedofilia ancora peggio: per questi mostri l’ergastolo e almeno la castrazione chimica.

    Beppe

  17. sherazade2005 ha detto:

    KingBe’

    non penso si possa minimamente dissentire dal tuo ragionamento.Su rai3 ieri sera c’era un bells ed esauriente documento di Iacona sugli “zingari”. Grande giornalismo che ha dimostrato l’impreparazione e il totale disinteresse delle istituzioni locali e centrali a offrire strutture adeguate ai molti rom e sinti in-te-gra-ti pur nella loro cultura.
    Tenuti come animali ingabbiati.

    sherops!oradiunpaninetto

  18. sherazade2005 ha detto:

    Lady-ina

    eccome se gli italiani stuprano (e uccidono fidanzate e compagne di classe!) ma i media, l’opinione pubblica è indirizzata a non ‘reclamizzarli’ troppo.
    Meglio alimentare una ‘sana’ xnofobia e inventare uno stato di
    allarme generale.

    shersher

  19. ArditoEufemismo ha detto:

    Ma secondo te, il ferro brunito ha un ph neutro ?

  20. anonimo ha detto:

    la mia mente contorta e l’argomento nel commento di Dreamlady mi aveva fatto leggere la certezza del pene….in Italia quella c’è di sicuro……. in quanto simbolo del potere maschilista..riguardo invece alla certezza delle pene….vado a rileggermi Delitto e Castigo…..

    Marcochesembracritichiilpoteremaschilista

  21. sherazade2005 ha detto:

    eufemismo?

    lo chiedi ammè? inoltrero’ la tua richiesta al produttore, in fondo sarebbe utile da sapere :=)

    sherympreparatalladomanda

  22. sherazade2005 ha detto:

    Marco

    sulla certezza del ‘pene’ mah forse alcune di noi avrebbero qualche dubbio. Che poi rimanga – despite all – un simbolo del potere maschile non ci piove, anzi ci diluvia.

    sheracheportailmarcopensieroa+miticonsigli :=)

  23. Antikosmikos ha detto:

    Ne esistono di migliori, in materiale plastico, che non espongono a rischio di infezioni (il ferro favorisce notoriamente la proliferazione di batteri piogeni). Ci sono anche cinture di castità maschile, che funzionano secondo i princìpi dell’idraulica e impediscono l’erezione sul nascere.
    Parlando da un punto di vista filosofico, il peggior crimine è sempre il concepimento, perché è alla base di tutto questo universo malvagio e corrotto. Non ci si deve lamentare di guerre, massacri, genocidi, stupri e quant’altro, senza aver prima compreso che tutto ciò è possibile soltanto perché la gente continua a procreare.
    Un saluto

  24. sherazade2005 ha detto:

    Antikos

    Grazie per i preziosi ragguagli sulla cintura di castità sia femminile che maschile (MarcodelNE prendi nota).
    Qunato al secondo (s)punto capisco che ti agganci al pensiero cataro, dei “puri” di cui , ammetto, so solo l’a-b e poco il c., forse perché è un pensiero che ‘ricordo’ lontano.

    Certamente nei primi secoli del mille il confronto tra la vita di castità e santità dei catari confrontate alla corruzione, agli abusi e alla lussuria della chiesa tradizionale li rese popolari.
    Ma quello che mi colpì dei catari fu che quando ancora di dibatteva sull’anima delle donne, la comunità catara sosteneva che l’Uomo e la Donna costituituivano l’Essere Umano e dunque che i ‘perfetti’ potevano essere sia uomo che donna!
    Il tuo incontro è un pungolo a una documentazione più approfondita pur dovendo ammettere che la mia essenza è molto ma molto ‘carnale’ :=)

    sherammettecheilcapolavoroèsuoFIGLIOcarnalmenteconcepito

  25. romanticaperla ha detto:

    Dolce serata:)
    vany

  26. Antikosmikos ha detto:

    Grazie della visita e dei commenti!
    E’ vero, il Catarismo sostiene la parità di diritti tra uomo e donna. Una donna può ricevere il Consolamentum di ordinazione, come un uomo. E’ però anche vero che dopo il Consolamentum ogni contatto anche casuale tra uomo e donna deve essere evitato, pena la decadenza immediata del Sacramento. Inoltre, non credo che ti piacerebbero molto le dottrine catare sulla gravidanza 🙂
    Un caro saluto

  27. sherazade2005 ha detto:

    Hai ragione Antikosmikos

    la gravidanza, la mia, ha prodotto un frutto molto amato :=)

    Davvero mi documentero’ meglio ma vedo assai poche possibilità di ‘accomodamento’.
    Senza nulla levare al piacre della reciproca (reciproca?) conoscenza.

    sherasenzapreconcettixaltriconcetti

  28. anonimo ha detto:

    e di attualità ahimè sarà la cina contro i tibetani,che festeggiano il loro capodanno e sono rintanati con paura ! ciao

  29. romanticaperla ha detto:

    🙂
    vany

  30. sherazade2005 ha detto:

    Vany

    un mazzo colorato che fa primavera e non vorrei azzardare troppo nell’aria qualcosa sta annunciandola.

    sheranonproprioinfagottatafinoalleossa

  31. sherazade2005 ha detto:

    proprio cosi’ Marcella.
    brutte cose nell’aria.

    sherAlchy

  32. antares666 ha detto:

    Non mi sono certo dimenticato di te, carissima. Nel caso non lo avessi capito, Antikosmikos è un altro mio nick 🙂
    E’ come il trucco dei Tusken: essendo in pochi, bisogna marciare in fila indiana.
    Un salutone

    Librefemme, devi sapere che Dio non è onnipotente, e che la femminilità è una creazione di Satana, come la materia e tutto ciò che appartiene agli elementi di questo universo abominevole.

  33. LibreFemme ha detto:

    Bisogna educare l’uomo, bisogna insegnare il rispetto dell’uomo verso la Donna, iniziare alle scuole, lezione di civismo verso la Donna.
    Purtroppo questo argomento in europa è ancora tabù, purtroppo le lotte per ora non hanno condotto a nulla, cerco degli uomini che vengano ad unirsi nella mia causa della difesa della Donna, purtroppo sin adesso sison svincolati tutti, purtroppo dicono che non riguarda loro, invece si riguarda anche noi uomini, ci tocca da vicino e dovremmo noi essere al vostr fianco a manifestare, ma la mia ambizione sarebbe riunire le Donne d’europa e andare a Lussemburgo a manifestare tutte le nazioni assieme e noi uomini davanti pronti anche a ricevere i colpi in testa, pronti a morire per una causa più che giusta, ne ho abbastanza di vedere quant orrore si vive, ne ho abbastanza di sentire tanta vilenza verso la Donna e i bambini (sono il frutto di una violenza da parte di un pedfilo), io grido basta da tanti anni, ma la mia è una voce nella soltudine, inziata a suon di schiaffi in una nazione ove la Donna non aveva nessun diritto, mentre io ancora bambino vedevo le ragazze della mia età imparare scuola di servirci è scattato in me qualcosa, mi son sentito in qualità di uomo di usurpare qualcosa che appartiene a te Donna, voglio ridarti ciò che ti appariene, voglio che resti tuo.
    Ruggero

  34. antares666 ha detto:

    Il mio commento è comparso prima di quello di Librefemme a cui ho dato risposta. E’ incredibile, il tempo sembra scorrere all’inverso.

  35. antares666 ha detto:

    Mi rendo conto adesso che non è nemmeno lo stesso commento che avevo letto. Forse allora era un commento a un post precedente.

  36. LibreFemme ha detto:

    Antares
    La Donna non è una creazione del male, anzi, anzi!
    Religiosamente parlando :
    Nel giardino dell’Eden D_o disse ad Adamo ed Eva, di quell’albero non toccherete, ma pe fortuna Eva si avvicinò all’albero vietato, questo suo gesto ha permesso a noi esseri umani di avere il libero arbitrio, Eva lasciandosi corrompere dal serpente ha conosciuto lei il male, così pi il suo compito è stato quello di prteggere l’uomo dal male, di proteggere la sua famiglia dal male, poi D_o Onnipotente nominò Sarah la garante dei Dieci Commandamenti, Sarah a sua volta nominò tutte le Donne le garanti dei Dieci Commandamenti, pertanto tu Donna sei frutto di D_o e non del male, sei frutto del Bene, tu Donna che hai questo dono meraviglioso di dare la vita sei il bene!

  37. LibreFemme ha detto:

    Strano si che non vedo il precedente commento???

  38. Antikosmikos ha detto:

    Era un commento molto lungo ed articolato. Tuttavia si è dissolto nel nulla, e non l’ho più trovato neanche in altri post.
    Il giardino dell’Eden è un luogo diabolico, e la creazione dei corpi materiali è opera del Dio Malvagio. L’Antico Testamento è stato scritto per massima parte da demoni sanguinari che hanno decretato lo sterminio di moltissime persone e atti di inaudita violenza. Il mito che la maligna Chiesa Romana inculca nelle menti dei giovani è in tutto e per tutto falsità.

  39. sherazade2005 ha detto:

    AAAAAAAAAAAantares?

    maddai! avevo visto una relazione tra i due blog ma non c’ero arrivata come non capisco ora questo vostra
    ‘dotta’ disquisizione sul mio misero, indegno spazo.

    sheraporellassai

  40. LibreFemme ha detto:

    Avevo scritto sull’Amicizia Donna-uomo perchè nel post hai scritto né amicizia e di cui bisogna diffidare più quando è amato di quando è odiato e nell’Amicizia Donna-uomo ci credo poichè lo vivo.
    Ruggero

  41. Antikosmikos ha detto:

    La disquisizione nasceva appunto dal commento scomparso. Splinder ogni tanto si mangia i commenti, o forse sono i cracker che infestano la piattaforma.

  42. sherazade2005 ha detto:

    grung grung grung…

    cracker? a me un creccherino che c’ho un certo appetito.

    sher

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...