Crimini e misFATTI

 

 

 

AMLETO   : Essere o non essere; questo é il problema.

Se sia più nobile d’ animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell’ iniqua fortuna, o prender l’ armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli.…..Morire, dormire, sognare forse: ma qui é l’ ostacolo, quali sogni possano assalirci in quel sonno di morte …..chi vorrebbe, se no, sopportar le frustate e gli insulti del tempo,le angherie del tiranno, il disprezzo dell’ uomo borioso, le angosce del respinto amore,gli indugi della legge, l’ oltracotanza dei grandi, i calci in faccia che il merito paziente riceve dai mediocri, quando di mano propria potrebbe saldare il suo conto con due dita di pugnale? Chi vorrebbe caricarsi di grossi fardelli imprecando e sudando sotto il peso di tutta una vita stracca,se non fosse il timore di qualche cosa, dopo la morte, la terra inesplorata donde mai non tornò alcun viaggiatore, a sgomentare la nostra volontà e a persuaderci di sopportare i nostri mali piuttosto che correre in cerca d’ altri che non conosciamo? Così ci fa vigliacchi la coscienza; così l’ incarnato naturale della determinazione si scolora al cospetto del pallido pensiero.

E così imprese di grande importanza e rilievo sono distratte dal loro naturale corso: e dell’ azione perdono anche il nome . Basta ora. La bella Ofelia! Ninfa, nelle tue preghiere ricorda tutti i miei peccati.

 

AMLETO :   Vattene in un convento, va’. O vuoi mettere al mondo dei peccatori?

Io stesso sono onesto, più o meno, eppure potrei accusarmi di tali cose, che era meglio mia madre non m’avesse concepito.

Son pieno di superbia, vendicativo, ambizioso, con più peccati pronti ai miei ordini che pensieri in cui metterli, fantasia per plasmarli o tempo per tradurli in atto.

Gente come me che striscia fra terra e cielo, che sta a farci al mondo? Siamo dei furfanti matricolati, tutti, non fidarti di nessuno.

Va’ a chiuderti in un convento

.

.

Annunci

19 thoughts on “Crimini e misFATTI

  1. sherazade2005 ha detto:

    Penso che ai più non sia troppo difficile, anzi lampante, il perchè la sognatrice Sherazade, colga nell’esortazione seppure astiosa di
    Amleto, l’uni via di fuga.
    Perchè di desiderio di fuga, oggi,
    ho bisogno.
    Guardare in viso persone o-ne-ste.

    sherazadealtrochebubbolequestisonocxacidi

  2. Simonedejenet ha detto:

    Io mi sento sempre come Amleto. Certe volte come il teschio che ha in mano.

  3. Masso57 ha detto:

    Rilettura quanto mai opportuna (anche se oggi il teschio qualcuno se lo giocherebbe ai dadi, mi sa…)

  4. romanticaperla ha detto:

    Sempre affascinata da Amleto.
    Baci
    🙂
    vany

  5. DreamLady ha detto:

    non ricordavo la sua attualità così evidente anche ad una lettura distratta… Cinque secoli e non è cambiato nulla!

    Rosschenonvuoleadombrarsi

  6. anonimo ha detto:

    Subire, fuggire o combattere….è più facile forse la prima ….ma come fai con il CHE a sinistra (sarà solo un caso) così marziale che ti guarda?

    Marcochenonhatempodiscrivere

  7. xxxmarcoxxx ha detto:

    Hai citato Ingrao.
    Non è questo il momento di andare in convento.
    Certo difficile trovare quella che lui defini “alta febbre del fare” pero’ il convento ora no. Sarebbe perdente definitivamente.
    Marcotiabbracciofortedolcesignora

  8. nesia ha detto:

    Ciao un saluto nesia

  9. sherazade2005 ha detto:

    Nesia ciao
    sono contenta della tua apparizione.

    sheramolti auguri

  10. sherazade2005 ha detto:

    Marcu’
    dici bene e mi ricordi Pietro.
    Alta febbre del fare, ma cosa?
    Anche oggi un minuetto.
    “Nel Pd “scatta la tregua” mah!
    cioè ancora a farsi la guerra interna mentre d’alòema parla di amalgama non riuscita?
    Al rientro in aereo, seduta accanto a DE MICHELIS e con la fila davanti l’ex calciatore democristiano RIVERA io ero fissata alla classe politica fallimentare e lorda della cosiddetta PRIMA REPUBBLICA che
    quella è restata a destra e sinistra, con piccoli accorgimenti di facciata, spostando qualche pedina.
    E già si parla di DEL TURCO candidato alle prossime europee?
    Altro che convento.
    Io vorrei morire.

    sherabaciecappuccinodoppioalle11

  11. sherazade2005 ha detto:

    ..e qui mi aggancio a marcoelnordest

    il CHE? no non è casuale. Serve a non morire orfana. A non sentirmi sola a ricordarmi la generosità fattiva di molti.
    E poi il ‘mio’ CHE è doppiamente amato perchè l’attore che lo interpreta è il ‘mio’ Benicio del Toro il regista Sodenbergh e il film..mannaggia ancora non è uscito in Italia(etta).

    sherachescrivemandafotodellasantatrinità

  12. sherazade2005 ha detto:

    posso continuare domani?

    sherabuonanottebuongiornodisabato

  13. sherazade2005 ha detto:

    sheraronfronfff

  14. romanticaperla ha detto:

    Buon sabato!!
    :))
    vany

  15. romanticaperla ha detto:

    🙂
    vany

  16. Soulboarder ha detto:

    Credo di suppore di cosa parli. La situazione sembra ben confusa e, dal di fuori, appare chiaro che nessuno sa cosa fare. Forse baffetto ha ragione e l’amalgama non è mai avvenuto. Forse senza più ideologie rimangono solo gli uomini… e alcuni pensano agli affari loro. 😦 Aloha

  17. sherazade2005 ha detto:

    vorrei essere ‘serena’.
    incrementare il mercato COMPRANDOCOMPRANDOCOMPRANDO ma…leggo i quotidiani e mi sento mica bene

    sherasolefestosoma?

  18. carezzadiluce ha detto:

    1. Viene viene la Befana,
    vien dai monti a notte fonda.
    Come è stanca! la circonda
    neve, gelo e tramontana.
    Viene viene la Befana.
    2. Ha le mani al petto in croce,
    e la neve è il suo mantello,
    ed il gelo il suo pannello,
    ed è il vento la sua voce.
    Ha le mani al petto in croce.

    3. E si accosta piano piano
    alla villa, al casolare,
    a guardare, ad ascoltare,
    or più presso or più lontano.
    Piano piano, piano piano.

    4. Che c’è dentro questa villa?
    Uno stropiccìo leggero.
    Tutto è cheto, tutto è nero.
    Un lumino passa e brilla.
    Che c’è dentro questa villa?

    5. Guarda e guarda… tre lettini
    con tre bimbi a nanna, buoni.
    Guarda e guarda… ai capitoni
    c’è tre calze lunghe e fini.
    Oh! tre calze e tre lettini…

    6.Il lumino brilla e scende,
    e ne scricchiolan le scale:
    il lumino brilla e sale,
    e ne palpitan le tende.
    Chi mai sale? Chi mai scende?

    7. Coi suoi doni mamma è scesa,
    sale con il suo sorriso.
    Il lumino le arde in viso
    come lampada di chiesa.
    Coi suoi doni mamma è scesa.

    8. La Befana alla finestra
    sente e vede, e si allontana.
    Passa con la tramontana,
    passa per la via maestra:
    trema ogni uscio, ogni finestra.

    9. E che c’è nel casolare?
    Un sospiro lungo e fioco.
    Qualche lucciola di fuoco
    brilla ancor nel focolare.
    Ma che c’è nel casolare?

    10. Guarda e guarda… tre strapunti
    con tre bimbi a nanna, buoni.
    Tra le cenere e i carboni
    c’è tre zoccoli consunti.
    Oh! tre scarpe e tre strapunti…

    11. E la mamma veglia e fila
    sospirando e singhiozzando,
    e rimira a quando a quando
    oh! quei tre zoccoli in fila…
    Veglia e piange, piange e fila.
    12. La Befana vede e sente;
    fugge al monte, ch’è l’aurora.
    Quella mamma piange ancora
    su quei bimbi senza niente.
    La Befana vede e sente.
    13.La Befana sta sul monte.
    Ciò che vede è ciò che vide:
    c’è chi piange e c’è chi ride:
    essa ha nuvoli alla fronte,
    mentre sta sul bianco monte.

  19. sherazade2005 ha detto:

    Grazie
    per questa inusuale poesia sulla Befana, davvero bella,
    Adesso via la scopetta e tutti/e
    ad aspettare il primo raggio di sole.

    sherabientot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...