Deus ex machina pronunciation

 

 

Perchè tanta ipocrisia?

Perchè non vogliamo dichiarare che questa stupenda ragazza che ci guarda invitante, sexy quanto basta, NON è la Eluana che  langue appesa a un filo nella sua non-vita da 16 anni?

 

 

Mi permetto di ritornare in punta di piedi su questa terribile argomento sulla vita-non vita per chiedervi se è giusto – dinuovo e ogni volta tanto clamore morboso – tacciare il padre di Eluana da assassino, se è giusto mettere a paragone casi analoghi eppure diversi, se è giusto che la Chiesa strattoni così dogmaticamente gli animi ponendo altri pesanti fardelli se – io penso e vi chiedo – la vita, quel ‘meraviglioso’ dono che ci viene elargito cessa il momento stesso che un sondino, un ago, una apparecchiatura medica, tecnica, si pone violentemente in mezzo per impedirne la morte spontanea?

Che tu possa riposare in pace, dolce fanciulla ormai donna.

.

Annunci

16 thoughts on “Deus ex machina pronunciation

  1. romanticaperla ha detto:

    Sono convinta che sia la cosa più giusta da fare quella di lasciarla in pace,senza tubi naso gastrici,senza tele cerate sotto la schiena,senza che persone e persone tutti i giorni la guardino con pietà pensando:Poveretta.
    Lasciamola in pace povero angelo.
    Un bacio vany

  2. anonimo ha detto:

    Ogni storia è un caso a se….ecco uno di quei casi in cui le questioni di principio da una parte e dall’altra sono irritanti…qui non deve decidere il raziocinio di chiese o classi o caste ma il cuore di chi l’ama…

    Ciao

    Marcooggiinferie

  3. sherazade2005 ha detto:

    Vany

    ecco, vedi, io, te, altri come noi siamo convinti che sia la cosa GIUSTA da fare, altri forse, sicuramente, NO: il punto è che queste drammatiche decisioni devono essere lasciate non alla legge degli uomini nè a quella di dio (se a un dio non ci si affida) ma all’amore di chi giorno per giorno, vivo, soffre.

    Ti lascio un cuore di caffe’ in cambio della tua offerta troppo grande per il mio spazio ristretto :=)

    sherabuonasettimana

  4. sherazade2005 ha detto:

    MarcoinFERIE!

    l’unica questione controversa è il volere della Chiesa a imporre un suo esclusivo principio invadendo pesantemente un ambito che non le viene riconosciuto.
    La ‘pietas’ non è forse anche lasciare andare?

    sherabuonagiornataferiosa

  5. ranafatata ha detto:

    Sinteticamente? No, non è giusto. Peggio, è demagogico, arrogante, assolutamente privo di senso. Ma quanti bla-bla lo sono, ultimamente?
    Ho letto il post sullo spettacolo che sei andata a vedere: doveva essere effettivamente molto carino. Ciao, shera, baci!

  6. madkaine ha detto:

    è una situazione molto triste… soprattutto perchè tutte le persone che parlano lo fanno sulla sofferenze e sulla vita di altri… lasciandoli alla fine soli nel loro dolore senza vie di uscita.

  7. KatherineM ha detto:

    Da quel che ho capito, Eluana vive, o meglio, vegeta, senza alcun ausilio meccanico. Non si tratta quindi di staccare la spina, come un respiratore o un altro macchinario, ma ldi asciarla morire di fame e di sete…in pratica, seccare come una pianta non più innaffiata.
    Sicuramente morire di sete e fame è una sofferenza…una sofferenza che credo anche Eluana avvertirà, anche se non potremo mai saperlo. La stessa sofferenza della nostra piantina sulla finestra dimenticata durante le vacanze.
    Non so….credo che sarebbe più giusta una iniezione di sonnifero e poi una letale. Sarebbe questione di un attimo, e non soffrirebbe, ma ovviamente questo non si può, si fa solo con gli animali.
    Insomma…anch’io sono dell’idea che Eluana non meriti di continuare a vivere questa vita non vita, ma pensare che debba soffrire la fame e la sete fino alla morte fa comunque anche a me un certo effetto…

  8. sherazade2005 ha detto:

    Kathy, la tua immagine di una piantina è molto struggente e calzante (io credo).
    Io (e come me molti) partiamo dal principio che un qualsiasi mezzo, che interferisca con l’autonomo funzionamento del nostro corpo non più in grado di autonoma sopravvivenza, sia una violenza.

    Un eminente qualcuno ha obiettato – che stupidaggine !- che anche i neonati non sono in grado di intendere nè di volere ma eppure li nutriamo; vorrei sottolineare una notevole differenza e cioè che la vita dei neonati è tutta in divenire e le loro aspettative di vita e sviluppo aumentano di giorno in giorno.

    Il non praticare una forte dose di sonnifero e un’ultima inizione sarebbe soluzione più onesta ma prenderebbe il nome di eutania e nel nostro cattolicissimo paese questa è una parola negata.
    Oltre ai molti last minute ci attrezzeremo anche per un ultimo viaggio.

    Grazie kahty, un abbraccio

  9. Rudiae ha detto:

    E’ una gran tristezza tutto ciò che ruota intorno a questo “caso”.
    La sofferenza di un genitore che vive una simile tragedia credo meriti il rispetto di chiunque.
    Tutti gli altri non possono capire.

  10. sottolanevepane ha detto:

    Durante il fascismo, in gran segreto, circolava questa barzelletta:

    Hitler e Mussolini sono sul balcone di Piazza Venezia e il Duce vuole mostrare la fedeltà dei suoi uomini. Ne chiama uno, lo fa rimanere a torso nudo e gli dà due frustate sul petto, senza che questi emetta un lamento o faccia una smorfia.
    “Perchè non ti lamenti?” gli chiede Mussolini.
    “Perchè lo faccio per il mio Duce” risponde l’uomo.
    Hitler è impressionato ma non vuol sfigurare.
    Chiama un suo soldato e gli ordina di gettarsi dal balcone.
    Questi esegue prontamente, ma Mussolini lo ferma proprio sulla balaustra e gli chiede: “Perchè lo fai? Potresti perdere la vita”
    E lui:”E che, questa è vita?”

    Eluana è viva? Tecnicamente … forse.

  11. sherazade2005 ha detto:

    “tecnicamente..forse” ma neppure questo è vero perchè basterebbe levare il sondino dell’alimentazione.

    NO! non vedo soluzione.

    sheraciaoegraziedellalievitàdell’intervento

  12. bloggando ha detto:

    Ciao, il tuo post è stato citato su Bloggando!

  13. nonsonogus ha detto:

    Il perché è molto semplice. La Chiesa combatte una battaglia difensiva temendo una generalizzazione dell’evento che potrebbe diventare una regola applicabile a tutti i malati in coma.
    Il Governo difende un principio diverso. La Magistratura non può sostituirsi al Parlamento e decidere in mancanza di una legge.
    La pietà non ha principi da difendere ma solo il desiderio che prevalgano le ragioni del cuore.
    Il tuo blog è un’opera d’arte. Qualcosa che provoca stupore.
    Ciao.

  14. sherazade2005 ha detto:

    Gus
    la chiesa teme una generalizzazione? ma io e molti come me difendono il loro diritto di agire ‘secondo coscienza’ scevri da interferenze di una chiesa che non ci rappresenta.
    Ieri ero a firenze per un conv. su Etica e politica a 30anni dall’istituzione del serv. sanitario.

    “L’Articolo 32 della Costituzione italiana sancisce che:
    La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività … … Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

    Dunque la cassazione ha ribadito una legge. E il mio orrore è che, appunto, il libero arbitrio profondo di un individuo (non cittadino!!!)passi attraverso leggi dello stato.

    ops mi sono dilungata.
    Spero che la chiusa sia un complimento e per tale lo prendo. grazie.

    shera

  15. nonsonogus ha detto:

    Il problema è che alimentazione e idratazione con costituiscono trattamento sanitario.
    Cade l’appiglio all’art.32 della Costituzione.
    Il Parlamento ha il dovere di legiferare su testamento biologico e eutanasia.
    Ciao.

  16. sherazade2005 ha detto:

    gus
    ledono i diritti della persona sul liberio arbitrio. Certo si potrebbere obiettare all’infinito.
    Testamento biologico. speriamo velocemente e bene.
    Ma anche grazie a queste persone coraggiose che si mettono in risalto per evidenziare questi ‘vuoti’ (o equivoci) legislativi.

    sherancoragrazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...